Dalla Pozza Franco

Profilo artistico di Franco Dalla Pozza

Nasce a Vicenza, dove ha il suo studio in Via Oratorio dei Servi 13.

Dopo aver frequentato la Scuola d’Arte e Mestieri , segue i corsi di pittura del Maestro Otello De Maria. Comincia a esporre le sue opere nel 1960 .

Partecipa a numerose collettive e tiene mostre personali , in Italia e all’estero, le sue opere sono conservate nei seguenti musei : Chalon sur Saone ( Francia), Musee’ Nieple ( Germania) , Burg Trausnitz, Museo D’Arte Moderna di Sinagra ( Messina) , Museo Vito Mele , Museo del Risorgimento e della Resistenza di Vicenza, Museo “ Casabianca” di Malo ( Vicenza).

Analisi critiche sulla sua attività sono comparse su quotidiani e riviste quali: “ Il Giornale di Vicenza”, “ L’Adige”, “ Il Gazzettino” , “ Arte Triveneta”, “ Eco D’Arte Triveneta” , “ Alto Adige”, “ La Voce dei Berici” , “ La Gazzetta del Sud” , “ Bolaffi Arte”, “ La Provincia di Vicenza” , “ Fare Impresa” , “ Nuova Vicenza”, nel Catalogo Bolaffi 1983-84 , e in Arte Nuova Mondatori 2003.

Su di lui hanno scritto : Bruno Chiozzi, Gerardo Cossio, Anna D’Angelo, Maria Lucia Ferraguti, Giangiacomo Gabin, Salvatore Maugeri, Giuliano Menato , Franco Pepe, Neri Pozza, Gino Grandina, Marica Rossi, Remo Schiavo, Giorgio Segato, Antonio Stefani, Adriano Toniolo.